CV Cronologico e CV Funzionale: 2 Curriculum di Successo

Curriculum cronologico o funzionale, dovresti usare i lati migliori di ogni curriculum e giocare con le possibilità che ti offrono.

Durante le tue incursioni nel mondo del lavoro, ti imbatterai in diverse tipologie di curriculum. In questo post, presentiamo due dei più utilizzati ed efficaci quando ci si vuole candidare per un posto di lavoro: Curriculum Funzionale e Curriculum Cronologico.

Sintesi cronologica

Che cos'è un curriculum cronologico

Questo è un modello di curriculum in cui organizzi la tua esperienza lavorativa come un record storico.

Il fatto che sia in ordine cronologico significa che puoi riassumere le informazioni nell'ordine in cui si sono verificati gli eventi ad esse correlatiquindi inizia con i risultati più vecchi e procedi fino alla situazione attuale.

Dei modelli conosciuti, questo è il più comune e accettato nel mondo degli affari, soprattutto da allora facile da organizzare e leggere. Il responsabile delle risorse umane riceve molti curriculum e, di conseguenza, apprezza ogni minuto risparmiato leggendoli.

Come creare un curriculum cronologico

L'esperienza e l'istruzione dovrebbero essere elencate in ordine sequenziale e il contenuto dovrebbe includere i seguenti paragrafi:

  • Dati personali: in questa sezione inserisci il tuo nome e cognome, data di nascita o età, indirizzo email, numero di telefono di contatto, indirizzo e luogo di nascita (città e nazione)
  • Allenamento professionale: è importante sottolineare due tipi di apprendimento che si realizzano nel corso della vita: formale e informale. Entrambi dovrebbero includere l'anno in cui li hai realizzati e dovrebbero essere in ordine, come in tipo di curriculumin ordine cronologico.
    Per quanto riguarda l'istruzione formale, il tuo CV dovrebbe contenere informazioni sull'istruzione che hai ricevuto e qualsiasi altra un altro tipo di formazione che hai ricevuto in un campo accademico.
    D'altra parte, l'apprendimento non formale si riferisce a quella conoscenza che deriva dall'esperienza acquisita nel tuo lavoro precedente, da corsi che non sono strettamente legati a un campo accademico, alla conoscenza che è il risultato di libri che hai letto o di qualsiasi altra esperienza empirica conoscenza che hai C'è. acquistato per conto mio.
    In entrambi i casi, assicurati di indicare chiaramente il titolo della qualifica che hai acquisito e di indicare l'anno di conseguimento. È anche molto importante indicare come si è svolta la formazione. Ad esempio, se hai seguito il corso di persona o online.
  • Le lingue: Elenca le lingue che parli e il tuo livello di competenza in ognuna. Se hai esperienza di studio all'estero, è importante e consigliato indicarlo.
  • Meriti e pubblicazioni: Se hai ricevuto un premio o un riconoscimento, elencalo nel tuo curriculum in ordine cronologico. Lo stesso vale per un libro, un opuscolo o uno studio che hai pubblicato. Assicurati di includere l'anno e l'editore che ha pubblicato la pubblicazione.
Altre Opzioni:  Il Curriculum Dello Studente MIUR (Esempio 2023)

Punti di forza e di debolezza di un curriculum cronologico

Nota biografica cronologica questo ti permette di presentare in modo organizzato il tuo sviluppo professionale e le responsabilità che hai assunto nei vari ruoli.

Inoltre, permette al recruiter di sapere in qualche modo per quali aziende hai lavorato e il cui prestigio può ulteriormente enfatizzare il tuo curriculum.

Uno degli svantaggi di questo curriculum è che mette in evidenza i frequenti cambi di lavoro, i periodi di disoccupazione o la mancanza di esperienza nel lavoro per cui ti stai candidando, soprattutto se questo è il tuo primo lavoro.

come fare un curriculum funzionale cronologico

Curriculum funzionale

Che cos'è un curriculum funzionale

A differenza di un riepilogo cronologico, un curriculum funzionale si concentra su apprendimento, abilità e abilità altro che storia professionale.

Altre Opzioni:  Come Fare Un Curriculum Vitae In Formato Europeo (2023)

La sua struttura non è determinata dalla sequenza dei corsi seguiti, ma dagli argomenti e dal tuo interesse a raggrupparli strategicamente in modo che siano pertinenti e ti aiutino a ottenere il lavoro che stai cercando.

Come creare un curriculum funzionale

il metodo è molto simile al metodo CV cronologico. Nel caso dei dati personali, la struttura è la stessa. Devi includere il tuo nome completo, la data di nascita o l'età e tutte le informazioni di base che consentiranno al selezionatore di identificarti facilmente se ti selezionano.

D'ora in poi, le due opzioni che vi proponiamo in questo post rappresentano le prime differenze.

  • Bersaglio: Enfatizza ciò che stai cercando in questo lavoro ed evita un tono astratto. Una formula del tipo “vorrei iniziare una nuova avventura lavorativa e fare esperienza per integrare la mia professionalità…” è inefficace perché di difficile comprensione.
    Capita spesso che nel tentativo di fare bella figura con il nostro curriculum, finiamo per usare un linguaggio complicato. È meglio evitare questo. Scegli qualcosa del tipo: "Voglio ottenere una posizione di responsabile dell'ufficio e portare la mia esperienza pluriennale in azienda".
  • Capacità: menziona quelli che riguardano l'obiettivo che ti sei prefissato. Non ha senso inserire le tue capacità di programmazione se stai facendo domanda per una posizione di chef.
    Indica in cosa sei bravo. Se stai imparando ad usare Excel, indica il tuo livello di conoscenza e cosa sai fare.
    Ricorda che un'abilità è una competenza ben sviluppata.. La soluzione migliore è evitare di parlare di argomenti in cui non si ha già piena competenza.
  • Risultati: Questo è un buon momento per parlare dei risultati che hai raggiunto durante la tua vita professionale, senza menzionare, tuttavia, l'anno o la data in cui ciò è accaduto.
    Sii chiaro su quali compiti hai svolto ed evita l'arroganza. Un risultato di esempio potrebbe essere: "aumento del 45% dei profitti durante la distribuzione del pane nei negozi al dettaglio". Se hai l'opportunità di fornire dati affidabili, è ancora meglio.
  • Informazioni aggiuntive: se non hai molta esperienza professionale, elenca nel profilo quelle attività che possono essere un plus a tuo favore. Sul tuo curriculum funzionale, elenca altre lingue che parli, lauree che possiedi e qualsiasi altra esperienza che ti aiuterà a ottenere una risposta positiva dal tuo datore di lavoro.
Altre Opzioni:  Applicazioni per cercare lavoro

Punti di forza e di debolezza di un curriculum funzionale

Uno dei suoi punti di forza è il fatto che le informazioni sono meno strettamente organizzate e puoi concentrarti su ciò che sai veramente senza dover fare riferimento alla tua esperienza. Questo tipo di curriculum è l'ideale se hai poca esperienza.

Se il lavoro per cui ti candidi richiede di dimostrare la tua esperienza professionale utilizzando dati storici, questo tipo di curriculum perde di efficacia e non ti permette di descrivere i ruoli che hai ricoperto in precedenza.

Quale programma di studio dovrei scegliere?

Ora che conosci i due principali tipi di curriculum: Ripresa cronologica vs. Ripresa funzionalese sei interessato a costruire un curriculum di base, dovresti sfruttare le parti migliori di ciascuno e giocare con le possibilità che ti offrono.

Tutto dipende dall'esperienza che hai accumulato e da come vuoi presentarla. È anche importante rispettare i requisiti dell'azienda. La maggior parte di loro ha metodi di selezione che stabiliscono determinati requisiti che devi seguire se vuoi candidarti legalmente per la posizione.

Cerca un equilibrio tra i due riprendere i tipi e ottenere il lavoro che desideri più facilmente.

Curriculum Vitae Europass da completare

Esempi di CV da scoprire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go up